Economia digitale, cresce l’home banking in Italia

Gli italiani hanno più dimestichezza con i pagamenti online e preferiscono quelli sicuri, veloci e riservati.

In queste settimane è stato rilasciato l’ultimo rapporto dell’Osservatorio sulle carte di credito di Assofin, Crif e Gfk sui trend di crescita dell’economia digitale. Il primo dato riguarda l’incremento della frequenza di acquisti online in Italia: oggi, il 50% degli italiani effettua almeno un acquisto online al mese, ed il 30% di questi acquisti è effettuato con il telefonino. I metodi di pagamento online più diffusi in Italia sono le carte di credito e le carte prepagate, che hanno visto nel 2017 un aumento della loro diffusione di circa +4% rispetto all’anno precedente. Nonostante sia aumentata la percezione delle misure di sicurezza e di privacy da parte degli utenti, gli shop online devono continuare a lottare con l’alto tasso di abbandono dei carrelli (70%), numero probabilmente dovuto ad altri problemi quali la user experience o la percezione del prodotto in vendita. Anche quest’anno i numeri dell’economia digitale in Italia confermano il trend positivo: il primo semestre del 2018 ha offerto una prospettiva di crescita degli acquisti online molto interessante, con stime che vanno dal +10% per l’acquisto di libri e prodotti editoriali al +47% per l’acquisto online di prodotti di salute e bellezza. Gli utenti degli shopping online hanno grandi esigenze in materia di sicurezza delle transazioni e rapidità degli acquisti. Per questo motivo, si affidano a partner di pagamento digitali sicuri ed affidabili.

Lo stesso trend di crescita viene riscontrato per gli utenti delle banche online (“home banking”). Al giorno d’oggi i bonifici istantanei vengono eseguiti in pochi secondi e permettono di ricevere immediatamente l’importo, sette giorni su sette, ventiquattro ore su ventiquattro. I livelli di sicurezza informatica sono molto alti (sapevate che soltanto 1 utente su 55.000 è vittima di una frode via internet banking o app?) anche grazie al fatto che il 96% delle banche che operano in Italia ha aumentato nel 2017 le risorse destinate alla sicurezza, non solo informatica, ma anche per formazione del personale e per la relazione diretta con la clientela sia online che “offline”. I risultati sono tangibili: si va dal milione di transazioni attraverso bonifici italiani online fatto registrare dalla piattaforma home banking di Intesa Sanpaolo ai 12 milioni di euro transati al giorno da MyBank, innovativa soluzione di pagamento con bonifici immediati e irrevocabili. Le nuove soluzioni per i pagamenti digitali come quella di MyBank sono pensate sia per le aziende che per i cittadini e permettono di utilizzare il solito servizio di online banking con pagamenti istantanei in linea con quanto richiesto dalla Banca Centrale Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *